Proposta di legge A.C. 875-B “Corda”: SILF e USIF chiedono un incontro urgente al Comandante Generale della Guardia di FInanza.



Il Segretario Generale SILF – Francesco Zavattolo – e il Segretario Generale USIF – Vincenzo Piscozzo – in una nota congiunta:

1. Signor Comandante Generale, a quasi 4 anni dalla sentenza n.120/2018 della Corte Costituzionale, il progetto di legge sui sindacati del personale militare è approdato nell’aula della Camera dei Deputati per la definitiva approvazione.
2. Coma saprà, il nostro giudizio su questa proposta di legge è altamente negativo, riteniamo, infatti, che essa non risponda ai principi internazionali fissati dalla Corte E.D.U. e dal Comitato Europeo per i Diritti Sociali e non risponde alle legittime aspettative del personale.
3. La stessa PdL rischia inoltre di impattare in maniera altamente negativa sulla funzionalità della Guardia di Finanza, atteso che disegna un modello di sindacato che, inevitabilmente, troverà il proprio baricentro su logiche esasperate di consenso ad ogni costo, in una parcellizzazione di sigle che, soprattutto sul territorio, renderà estremamente complesso e involutivo il rapporto con l’Amministrazione, a danno dei finanzieri e dell’ottimale funzionamento del Corpo.
4. Per tali motivi, in rappresentanza delle migliaia di finanzieri iscritti a queste oo.ss., Le chiediamo un incontro urgente al fine di spiegare i profili della PdL che, a nostro avviso, andrebbero corretti prima dell’approvazione definitiva.