“L’Unione Sindacale Italiana Finanzieri (USIF), augura buon lavoro al nuovo Parlamento.

Ci auguriamo che l’esecutivo, che a breve avrà il compito di governare il Paese, sia in grado di dare risposte efficaci ai lavoratori in divisa.

Da troppo tempo, infatti, le istanze di chi si occupa della sicurezza di cittadini e istituzioni sono ignorate.

A partire dai decreti attuativi che consentiranno di dare piena vita alla sindacalizzazione militare, per arrivare fino alla regole di ingaggio, USIF è disponibile a confrontarsi con il nuovo governo per contribuire a sciogliere tutti i nodi esistenti.

Non è più tollerabile, infatti, considerare lavoratori di serie B le donne e gli uomini in divisa!”.

Lo dichiara, in una nota, Vincenzo Piscozzo, Segretario Generale dell’Unione Sindacale Italiana Finanzieri (USIF).