“Abbiamo analizzato attentamente i programmi elettorali del centrodestra e cogliamo positivamente l’indirizzo politico di adeguamento dell’organico e delle dotazioni delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco e non solo.

Tra gli obiettivi del programma compaiono anche l’implementazione della sicurezza nelle città, le azioni incisive e urgenti per il contrasto al crescente fenomeno della violenza nei confronti delle donne, la difesa dei confini nazionali ed europei come richiesto dall’Ue per fermare, in accordo con le autorità del nord Africa, la tratta degli esseri umani; la creazione di hot-spot nei territori extraeuropei, gestiti dall’Unione europea, per valutare le richieste d’asilo e il ‘Rispetto degli impegni assunti nell’Alleanza Atlantica, anche in merito all’adeguamento degli stanziamenti per la difesa’ che figura in politica estera.

Ci auguriamo, dunque, che il Governo, anche tramite la rapida emanazione dei decreti attuativi che rendano immediatamente operativi i sindacati militari, abbia una sensibilità maggiore di quella riservataci negli ultimi anni nel confrontarsi con Noi e non solo con gli Stati Maggiori.

Ricordiamo positivamente l’ingresso delle donne nel mondo militare in quanto fu un elemento di novità che migliorò sin da subito la nostra amministrazione!!

Nello stesso modo siamo sicuri che il Paese trarrà notevoli benefici per aver finalmente assegnato l’incarico di Presidente del Consiglio ad una donna, che sicuramente avrà una sensibilità diversa dai suoi predecessori, specie in tematiche che sino ad oggi sono state volutamente sottovalutate, pensiamo ad esempio al fenomeno suicidario nelle forze di polizia.

Buon lavoro Presidente!”.

Così, in una nota, Vincenzo Piscozzo, Segretario Nazionale dell’Unione Sindacale Italiana Finanzieri (USIF).